Ocean Friends: incontra i produttori del primo gommone Optimist riciclabile - NL COMP

In una prossima serie parleremo e riveleremo di più sui nostri amici con interessi reciproci. Un gruppo di grandi aziende e persone con cui non abbiamo necessariamente partnership ufficiali ma con cui parliamo spesso e che rispettiamo e apprezziamo per aver spinto la sostenibilità all'interno del settore marittimo. Ognuno a modo suo si preoccupa degli oceani e dei mari tanto quanto noi e promuove disinteressatamente la sostenibilità nell'industria marittima o fornisce soluzioni per aiutare a ridurre le nostre impronte oceaniche. 

 

Le barche in vetroresina e vetroresina rappresentano un enorme problema ambientale quando raggiungono la fine della loro vita

 

 

La questione delle imbarcazioni fuori uso e dei danni che provocano all'ambiente marino, comprese le microplastiche, è ben pubblicizzata, anche se tutt'altro che risolta. Uno studio dell'Unione Europea sul turismo nautico ha rilevato circa 80,000 barche abbandonate nel continente, di cui solo 2,000 sono state smaltite in modo appropriato ed ecologico.  

La nostra prima azienda è quella che aiuta a risolvere la sfida delle barche a fine vita che stanno diventando sempre più un enorme problema nei nostri oceani poiché vengono abbandonate. nlcomp è una startup innovativa che ricerca e sviluppa compositi riciclabili per scafi di barche con l'obiettivo di risolvere i problemi legati al fine vita dei compositi in fibra di vetro.

La società è stata fondata a dicembre 2019 da tre amici, Fabio Bignolini, Andrea Padovano e Piernicola Paoletti. Grazie all'investimento di Samer & Co. Shipping, sono stati in grado di sviluppare l'ecoracer, la prima barca al mondo in fibra di lino e riciclabile.

 

ecoOptimist lanciato con Clean Sailors

 

 

Avanti veloce di alcuni anni e il team ha vinto numerosi premi per le loro innovazioni e il loro ecoracer ha vinto il Campione Italiano ORC Sportboat 2022 Gargnano, il Lago di Garda alla sua prima uscita. Hanno anche ha lanciato il primo gommone riciclabile optimist al mondo: l'ecoOptimist con amici comuni Marinai puliti.

Essendo il gommone ottimista l'unica classe di vela più grande del pianeta e l'unica barca più utilizzata, a livello globale, l'ecoOptimist si rivolge a giovani velisti e scuole di vela in tutto il mondo. Lo sono stati anche selezionato per il Vela mondiale Premi per la sostenibilità nel 2021 e per Yacht dell'anno incentrato sull'ambiente da Industria nautica internazionale alla METSTRADA Premi per costruttori di barche 2022.  

La società sta attualmente cercando di raccogliere € 300,000 tramite una campagna di crowdfunding con il Ecomill piattaforma di crowd investing incentrata sulla sostenibilità per continuare la propria crescita. 

Abbiamo inviato alcune domande a L'amministratore delegato Fabio Bignolini per capire meglio da dove viene la sua passione e quella aziendale per la sostenibilità e la vela e cosa sta facendo l'azienda. 


Chi sei e cosa ti ha portato a NL Composites?

Sono Fabio, 34 anni, del nord-est Italia. Sono stato un appassionato marinaio e un amante del mare fin dall'infanzia. Ho una grande esperienza nella gestione di team e barche dopo lunghi anni di navigazione nel Mar Mediterraneo. Nel 2019 ho deciso di lanciare il progetto nlcomp con i miei amici Andrea Padovano e Piernicola Paoletti. 


Cosa fanno i compositi NL?

In nlcomp lavoriamo alla ricerca e sviluppo di compositi riciclabili, progettiamo e progettiamo barche riciclabili e costruiamo anche i nostri prototipi come ecoracer, ecoOpti ed ecofoiler.

 

ecoracer di nlcomp 25


Come ti sei avvicinato alla vela e all'oceano?

Ho iniziato a navigare a 9 anni e non ho mai abbandonato l'amore per il vento e le onde. Andrea e Piernicola hanno iniziato a veleggiare tutti dall'inizio nello stesso club qui in Italia. Abbiamo iniziato a navigare ottimisti e 420 e poi abbiamo fondato un'associazione velica per continuare a navigare insieme; quest'anno celebriamo 10 anni navigando insieme come amici. È davvero bello poter navigare con i propri amici ed essere anche molto competitivi: abbiamo vinto il titolo di Campionato Europeo come squadra Corinthian nel 2016 in Grecia e due campionati italiani nel 2016 e nel 2020.


Quando hai iniziato a preoccuparti così tanto dell'oceano e della sostenibilità?

Penso che come marinai abbiamo una sensibilità naturale su questo argomento; inoltre Andrea, il nostro responsabile R&D, ha avuto precedenti esperienze all'università su un progetto di barca verde che lo ha reso ancora più consapevole di quanto siano cattivi i tradizionali compositi in fibra di vetro.


Come è nata NL Composites?

Ricordo una telefonata con Matteo Polli, il nostro designer, nell'estate 2019 dove abbiamo deciso di lanciare una barca sportiva con materiali sostenibili! Dopo alcuni mesi di ricerca e sviluppo con Andrea e Piernicola siamo riusciti a sviluppare una barca riciclabile di cui siamo orgogliosi.  


Chi altro è coinvolto nel progetto e quali sono i loro ruoli?

Abbiamo un team davvero straordinario: Andrea Padovano è il Responsabile R&D, Matteo Polli è uno dei migliori yacht designer al mondo, Samuele Nicolettis è un sail designer, Alessandro Pera e Mattia Sconocchia sono gli ingegneri strutturali di ecoracer, Roberto Baraccani e Alessandro Gli Stagni sono ingegneri dei compositi.

 

Qual è l'obiettivo finale di NL Composites?

Il nostro obiettivo è cambiare la percezione di marinai e armatori riguardo alle nuove tecnologie sostenibili e rendere l'industria marittima più verde.

 

Amici di navigazione. nlcomp ha vinto il Campionato Italiano ORC Sportboat a Gargnano, sul Lago di Garda, al debutto in regata di ecoracer

 

 

Dove sei ora?

Abbiamo vinto il Campionato Italiano Sportboat questo maggio sul lago di Garda con la nostra prima barca riciclabile; ora stiamo lavorando molto sulla promozione per far sapere alle persone che una barca riciclabile è una vera soluzione per ora, non per il futuro.


Dove risiedi e in che modo ciò influisce su nlcomp. C'è molto sostegno da parte della comunità locale e del governo?

La nostra sede è a Monfalcone, in Italia. È un posto con molti cantieri ma in realtà è un problema perché non c'è il supporto del governo e stiamo lavorando per spostare l'azienda dove c'è una sensibilità diversa sulla sostenibilità e anche più opportunità per le startup.

partner di nlcomp


Sembri avere delle collaborazioni straordinarie, quali altre aziende sono state coinvolte?

Siamo davvero fortunati ad avere l'opportunità di lavorare con partner straordinari come Arkema per i sistemi in resina, Bcomp per le fibre di lino, NMG Europe per l'anima riciclabile, Breton per gli stampi per la produzione additiva, Onesails per la tecnologia riciclabile 4T Forte, Antal per l'hardware, Armare per le corde e tanti altri.


Cosa speri per NL in futuro?

Sogniamo una flotta di barche veramente riciclabili che naviga nel Mediterraneo entro il 2030.


Puoi saperne di più su www.nlcomp.it. Se sei interessato ad investire puoi visitare loro Pagina Ecomill