Proteggere la vita marina e i nostri oceani: perché dobbiamo navigare in modo sostenibile

Proteggere la vita marina attraverso una navigazione sostenibile sul tuo yacht o superyacht è fondamentale per promuovere la biodiversità marina. Esploriamo perché è necessario.

 

 

La vela sta diventando un'attività sempre più popolare poiché sempre più persone si rivolgono a un modo alternativo di vacanza in privacy, sicurezza e comfort dopo la pandemia. Il superyacht il mercato è in piena espansione e si prevede che crescerà costantemente man mano che un numero sempre maggiore di élite diventa consapevole della promessa di viaggiare senza restrizioni in un comfort di lusso, mentre è completamente connesso al mondo del commercio attraverso la moderna tecnologia digitale.


Secondo studi recenti, lo yachting ha un impatto significativo sull'ambiente marino, soprattutto in aree come le Isole Baleari e Palma, le coste mediterranee dell'Italia, le coste atlantiche del Portogallo e del Regno Unito e i Caraibi, dove c'è sovraffollamento in alta stagione. I danni ai loro ecosistemi portano alla perdita di biodiversità, quindi la comunità dello yachting dovrebbe adottare comportamenti sostenibili in mare. 


Gli ecosistemi delle vie navigabili interne, come laghi, fiumi e canali, possono essere ancora più sensibili a causa dei loro ambienti spesso chiusi con minori possibilità di disperdere le sostanze chimiche nell'acqua e i diportisti sono più densamente raggruppati insieme,


Perché Proteggere la vita acquatica e Questioni di biodiversità


Ci sono circa 300 specie marine conosciute, sia piante che animali, dal microscopico fitoplancton che fotosintesi la luce solare alla base della rete alimentare ai grandi squali predatori, leoni marini e balene che si nutrono in alto. Questa varietà di vita è la biodiversità marina e il suo valore sta nell'assoluta abbondanza di specie, che si nutrono l'una dell'altra dal basso verso l'alto nella catena alimentare. Le catene alimentari sono strettamente collegate tra loro, creando la vasta rete alimentare oceanica.  


La perdita di una singola specie, in particolare al livello più alto dei predatori del web, influisce sull'equilibrio generale della biodiversità e può persino comportare morte oceanica. L'ONU ha previsto che entro il 2050 non ci sarà abbastanza terra per provvedere ad altri 2.5 miliardi di persone e che la soluzione deve venire dalla conservazione e dall'agricoltura dei nostri oceani. 


La biodiversità marina è l'immensa varietà di creature viventi che si trovano nei nostri mari, che supportano tutta la vita. Si pensa che almeno l'oceano stesso sia responsabile 50 - 80% di tutto l'ossigeno del pianeta creato da un'intricata rete di sistemi vegetali e animali e in particolare - plancton abbondantemente microscopico. Insieme assorbono 30 - 50% di tutte le emissioni di carbonio che causano il cambiamento climatico creato attraverso la combustione di combustibili fossili e, a sua volta, crea gran parte dell'ossigeno sul pianeta. Proteggere la vita acquatica navigando in mare sicuro assicura che stiamo contribuendo in modo proattivo a creare un futuro sostenibile riducendo le possibilità di riscaldamento globale, assicurandoci di avere ossigeno per respirare, assicurando la sicurezza alimentare globale a sua volta contribuendo a ridurre la povertà nel mondo e prolungando un terra sana.


Gli ecosistemi più ricchi di biodiversità, come mangrovie, foreste di alghe, praterie di alghe e barriere coralline. Ospitano una miriade di specie che fungono da "banche di semi" oceaniche che ricostituiscono aree impoverite, povere di nutrienti o danneggiate.


Proteggere la vita acquatica nelle culle della biodiversità

Alcuni ecosistemi marini sono vivai per pesci di barriera e pelagici e mammiferi marini e ciascuna di queste aree ha sensibilità specifiche. Molte di queste preziose regioni di diversità sono Aree Marine Protette (AMP), dove la navigazione o la pesca non è consentita senza un permesso e il numero di visitatori è regolamentato, proteggendo la vita acquatica. Naviga in queste aree nel rispetto delle specie animali e vegetali residenti.

I prodotti sostenibili per la cura delle barche possono aiutare a proteggere le mangrovie

mangrovie

Le mangrovie sono alberi tropicali che prosperano nelle acque costiere salate di 118 paesi e immagazzinano grandi quantità di carbonio dall'atmosfera nelle loro foglie. Gli apparati radicali sottomarini sono vivai critici per migliaia di specie di pesci e sono habitat per granchi, tartarughe, lumache, meduse, tartarughe, raganelle, serpenti d'acqua e uccelli che nutrono. 


Boschi di mangrovie proteggono le regioni costiere dai mari tempestosi legando il suolo con le loro radici - mentre i rami superiori rallentano il flusso dell'acqua, accumulando sedimenti, che costruiscono un efficace frangiflutti contro cicloni e tsunami. 


Le mangrovie sono così fondamentali per la biodiversità che molti paesi hanno dichiarato zone intere di queste foreste come AMP, incorporando progetti per ripristinarle, ringiovanirle e ripiantarle lungo coste non protette. Poiché questo ecosistema è particolarmente vulnerabile all'inquinamento da diesel e benzina, cercare di limitare l'uso del motore fuoribordo, ridurre il regime del motore e fare attenzione che non si verifichino perdite o fuoriuscite dal motore, dalle acque grigie o dalle acque di sentina nelle loro vicinanze.

 

I prodotti sostenibili per la cura delle barche possono aiutare a proteggere le foreste di alghe

Foreste di alghe

Kelp è un'alga d'acqua fredda che può crescere fino a 30 m di lunghezza in acque ricche di sostanze nutritive e può crescere a profondità fino a 200 metri e, in determinate condizioni, forma grandi grappoli. La pianta si attacca a un substrato roccioso mentre il suo stelo e le sue fronde possono raggiungere la superficie come baldacchini galleggianti. Le specie di alghe più piccole hanno teste che ondeggiano a mezz'acqua o più vicine al fondo del mare, creando strati verticali della foresta sottomarina, ognuno dei quali ospita specie uniche. 


Sulle alghe vivono una serie di invertebrati come anemoni, stelle fragili, gamberi, lumache, granchi e meduse, nutrendosi delle alghe che lo usano come substrato. Anche lo scorfano blu, nero e alga, che i leoni marini e le foche amano cacciare, fanno parte dell'ecosistema forestale.  


 Lontre di mare si nascondono dai predatori come gli squali in queste oscure foreste sottomarine e consumano un anemone rosso predatore che, se lasciato incontrollato, distruggerebbe l'intera foresta di alghe. È noto che le balene grigie si nascondono nelle alghe per evitare le orche e banchettare con gli abbondanti crostacei che trovano lì. 


L'alga si trova nelle acque profonde o poco profonde di tutto il mondo, inclusi Portogallo, Regno Unito e aree ricche di nutrienti dei Caraibi. È un vivaio critico e un terreno fertile per organismi bentonici (che abitano sul fondo del mare) e pelagici (che nuotano liberamente) e fornisce cibo e riparo essenziali per migliaia di specie in tutto il mondo. 


Naviga sempre intorno alle foreste di alghe, che puoi vedere sopra l'acqua come ammassi scuri, sul lato della riva dei letti o in riva al mare, ma non mirare mai attraverso di essa: ostruirà il sistema di aspirazione dell'acqua del tuo motore e incepperà l'elica. Poiché le foreste possono estendersi per miglia lungo una costa, la pazienza potrebbe essere una virtù in questo scenario.  

 

I prodotti sostenibili per la cura delle barche possono aiutare a proteggere le barriere coralline

barriere coralline

I coralli sono le più grandi strutture biologiche sulla terra e precedono la scomparsa dei dinosauri. Le barriere coralline impiegano migliaia di anni per crescere e coprono solo l'uno per cento dell'oceano, eppure proteggono un quarto di tutta la biodiversità marina. 


I coralli sono animali microscopici che convivono con un'alga simile a una pianta che fornisce nutrimento estratto dalla luce solare. I coralli hanno bisogno di acque limpide, calde e prive di nutrienti per crescere e sono incredibilmente sensibili alle variazioni di temperatura e pH. 


I filtri solari commerciali contenenti nanoparticelle, o ossibenzone e ottinoxato, sono tossici per i coralli e li fanno morire. L'uso di una crema solare sicura per il mare è essenziale quando si entra in acque tropicali. 


Recenti esperimenti con tecnologia biorock hanno dimostrato che possiamo far ricrescere i coralli facendo funzionare l'elettricità attraverso una struttura sottomarina, che forma rapidamente una barriera corallina, ma i progetti richiedono tempo per essere avviati e necessitano di sostegno finanziario. Il rilascio di eventuali acque grigie vicino alle barriere coralline avrà un effetto dannoso, quindi consigliamo di nasconderlo e smaltirlo nel porto in un impianto di trattamento. 

 

I prodotti sostenibili per la cura delle barche possono aiutare a proteggere le alghe

 

Praterie di fanerogame

 

Le praterie di posidonia sono vivai essenziali per pesci, crostacei e invertebrati, fornendo nutrienti, protezione dalle correnti e ossigeno vitale. La posidonia è la specie vivente più antica sulla terra e una singola pianta è in grado di vivere fino a 200 anni, il periodo in cui siamo in circolazione come esseri umani. 


La posidonia è più strettamente correlata allo zenzero e ai gigli rispetto all'erba terrestre e lavora in simbiosi con piccoli animali marini chiamati briozoi per filtrare l'acqua di mare. Questa antica squadra produce acque turchesi limpide in località di navigazione come Palma, Baleari, Francia, Italia e Caraibi. Una singola pianta può diventare un prato che si estende fino a 10 miglia coprendo migliaia di acri e fungendo da pozzo, assorbendo il carbonio in eccesso dall'atmosfera e prevenendo il cambiamento climatico. 


Tartarughe, pesci, ostriche, calamari, cavallucci marini, granchi e innumerevoli altre specie dipendono dalle praterie di alghe per sopravvivere. Salva il nostro fondale marino consiglia di non ancorare sui letti e di utilizzare invece ormeggi fissi, nonché di evitare di sollevare sedimenti, impedendo la loro capacità di fotosintesi. Fare clic sul loro sito per ulteriori preziosi suggerimenti sulla navigazione e l'ancoraggio vicino ai letti di alghe. 


Suggerimenti rapidi per proteggere gli oceani e la vita marina con Ecoworks Marine

I prodotti Ecoworks Marine sono realizzati con materie prime rinnovabili e provenienti da fonti sostenibili e utilizzano un'intelligente miscela di batteri ed enzimi amici invece di sostanze chimiche tossiche per divorare sporcizia, grasso, batteri, materiali organici e sporco. 


Tutti i nostri prodotti sono privi di fosfato e olio di palma, con pH bilanciato e mai testati sugli animali. Superano i criteri dell'allegato 5 MARPOL (controlla i numeri) e sono quindi ecologici e sicuri per la barriera corallina. 

Quando si tratta di prodotti per la pulizia, considerare quanto segue.

 

Leggi etichette ed esegui controlli in background

Ecoworks Marine consiglia vivamente di leggere le etichette sui prodotti per la pulizia prima dell'acquisto per identificare gli ingredienti nocivi che potrebbero essere presenti. Non ci sono certificazioni governative ufficiali per i prodotti per la pulizia marina, quindi assicurati di controllare i certificati verdi, le schede di dati di sicurezza e i risultati dei test sui prodotti, che dovrebbero essere disponibili sul sito Web dell'azienda o forniti su richiesta. 

Maniglia Acqua grigia Tranquillamente

Greywater è uno dei principali responsabili dell'inquinamento durante la navigazione. Più grande è la nave, più acque grigie genereranno, compresi gli ingredienti nocivi nei comuni liquidi per bucato, detergenti per tessuti, saponi per piatti, detergenti per legno e sentina e detergenti per tutte le superfici degli yacht.


Acqua grigia è tossico per la vita marina tanto quanto le fognature grezze perché contiene agenti patogeni vivi provenienti dal cibo e dal corpo umano che causano malattie come il colera, la salmonella e la dissenteria. Contiene anche microrganismi che causano febbri, tosse, occhi arrossati e mal di gola, che gli esseri umani raccolgono mentre nuotano o mangiano crostacei. I nutrienti presenti nelle acque grigie come i fosfati possono innescare fioriture algali che impediscono alla luce solare di penetrare nell'acqua, bloccano le branchie dei pesci e creano condizioni tossiche che portano alla privazione dell'ossigeno e alla morte.

 

Ecoworks Marine offre una gamma completa di prodotti ecologici per la pulizia della barca per l'interno, l'esterno e il motore, compreso uno completamente preparato pacchetto pulizie di primavera. Questi prodotti sono realizzati con ingredienti non noti per essere dannosi per la vita oceanica e sono progettati per biodegradarsi e non lasciare tracce. Ciò include quando viene lavato via dal serbatoio delle acque grigie.


Puoi anche usare Ecoworks Marine FOG-buster detergente per scarichi e additivo per acque grigie per dosare i tubi dell'acqua di scarico e i serbatoi di raccolta delle acque reflue per ridurre grassi, oli e grassi e abbattere i fanghi emulsionati che si accumulano al loro interno nel tempo. Ciò contribuirà a ridurre gli accumuli che possono causare blocchi e costi di manutenzione più elevati se lasciati.


Bilgewater è sporca come l'acqua grigia e contiene oli idrocarburici del motore, rifiuti organici, grasso e sporcizia: può essere trattata con il nostro verde atossico potentemente efficace pulitore di sentina, lasciando la tua sentina pulita e fresca. Il pulitore di sentina aiuterà ad abbattere oli, grasso e sporcizia rendendoli meno dannosi per l'ambiente marino se vengono rilasciati nell'oceano. Tuttavia, assicurati sempre che le tue acque grigie e di sentina siano conservate nella cache in modo sicuro per il rilascio in un porto turistico in un impianto di trattamento - o almeno a 3 miglia dal mare. 

Puoi leggere altri suggerimenti per navigare in modo sostenibile sul nostro blog qui.


L'adozione di una pratica di vita sostenibile sostiene la biodiversità preservando i nostri oceani

In conclusione, lo yachting sostenibile conta. I principi fondamentali di navigazione sostenibile applica alla nostra vita sulla terra come in mare: rispetta gli animali e le piante selvatiche, e i loro habitat, e non lasciare tracce visibili per le generazioni future. Usa sempre sicuro per il mare prodotti per la pulizia e altre attrezzature sostenibili ove possibile, non gettare mai rifiuti e conservare le acque reflue per il trattamento per ridurre qualsiasi impatto dannoso sull'esclusivo biodiversità ti piace dal tuo yacht or superyacht.

 

In questo modo puoi assicurarti di contribuire a preservare gli oceani e quindi il pianeta per le generazioni a venire. Inoltre conserverai i tuoi luoghi di crociera preferiti per le visite future e per il divertimento degli altri.